FITNESS E SPORT - BODYBUILDING E POWERLIFTING

Due strategie infallibili per dimagrire

di FabioP • 20 maggio 2012 • Inserito in: Articoli

DISCLAIMER: questo breve articolo non si rivolge a persone affette da vera e propria obesità, per le quali è opportuno ricorrere al parere di medici e nutrizionisti competenti…

Ecco un argomento ”caldo”…al contrario di questa stagione estiva che stenta a decollare, almeno qui, in Versilia, a ridosso delle Alpi Apuane.

Chi di voi vuole dimagrire? Ok, vedo alzarsi tante manine cicciotte. Cari i miei ominili Michelin, ecco le due strategie infallibili:

- mangiate di meno;

- muovetevi di più;

Ripetete questi due step per un tempo sufficiente a raggiungere i vostri obiettivi.

A questo punto sono sicuro che vi sentite presi in giro…e vi invito a riflettere: cosa credete sia meglio per dimagrire? La “crema snellente” effetto notte? Gli estratti di “erbe miracolose”? Cinque minuti su un qualche macchinario all’ultima moda?

Oppure un’alimentazione con meno calorie di quella attuale e un programma di allenamento in cui vi muovete tanto (minimo due-tre allenamenti con i pesi e altrettanti aerobici*)?

Il dimagrimento viene presentato come un problema complesso, dalle soluzioni complicate…non è complesso, perché la soluzione è semplice. E’ un problema difficile da risolvere, perché la soluzione non è facile, né da applicare né (soprattutto) da mantenere per un tempo significativo.

Non complichiamo le cose semplici, non cerchiamo scuse…iniziamo a muoverci nella direzione degli obiettivi da ottenere.

 

 

 

* Corsetta su strada, tapis roulant, ellittica o altro…eviterei la cyclette, soprattutto per chi fa vita  sedentaria e passa già molto tempo seduto durante la giornata.

Commenti

Parli così perchè non sei un vero esperto!!! Ammiocuggino ha un amico di 180 kg che lo hanno fatto dimagrire alla metà in una settimana con la dieta dei bomboloni alla crema :D

Attento Johnny…non ci metto niente a pigiare sul tastino “Spam” e farti risucchiare nel “warp” dei bomboloni alla crema avariati :-D In realtà questo articolo nasce da un’osservazione molto empirica…rendendola filosofica, potrei dire che spesso si cerca nel “complicato” la soluzione al “difficile”…e su questo ti lascio a rimuginare ! ! !

Non sono un gran pensatore, anzi, ma penso che detta terra terra è come il bambino che non vuole mangiare i broccoli; li spiaccica e strascina sperando che si dissolvano nel nulla, o la madre tolga il piatto!!!

Ti seguo anche io : Se hai bisogno riguardo l’integrazione chiama pure ;)

Bene, niente roba “complicata” da oggi in poi però mi aspetto da te un articolo più specifico su come risolvere questo problema così “difficile”

Sono serio , mi piacerebbe davvero un articolo bello esauriente sul rapporto “alimentazione-trasformazione del fisico”

e ulteriormente chiarire quali attività aerobiche usare e come svolgerle

Attento, Ale92…stai cadendo nella “trappola” del “difficile = complicato”…credimi, le basi sono tutte molto semplici: più massa? Più Kcal e più allenamento anaerobico! Meno grasso: meno Kcal e più allenamento (aerobico in aggiunta a quello anaerobico). Togliere grasso conservando il max di muscoli? Ridurre le kcal PROGRESSIVAMENTE, poco alla volta. Sulle quantità precise dei vari step, devi provare sulla tua pelle, modificando un aspetto alla volta e osservando i risultati.

 

« | Torna alla Home | »

  • Aggiungimi su Facebook